The Structural Engineer's Corner

Eng. Onorio Francesco Salvatore

Velocità delle particelle e profili di velocità per onde di acqua profonda (esercizio 1 + foglio Excel)


La sezione offshore si arricchisce: giungiamo alle battute conclusive sulle teorie delle onde mettendo in gioco un po’ di numeri. I primi due articoli ci sono serviti a fare luce sulle teorie di base del problema delle onde, sebbene ci sia ancora molto da scrivere; essi sono: “Fenomeni ondosi su strutture offshore – teoria lineare […]

Read the rest of this entry »

Domini di validità delle teorie delle onde (domini di Dean e di Le Mehaute)


Torniamo sull’argomento onde, già trattato negli articoli precedenti richiamati di seguito: “Fenomeni ondosi su strutture offshore – teoria lineare delle onde (Teoria di Airy)“; “Fenomeni ondosi su strutture offshore – teorie non lineari (trocoidale, cnoidale, di Stokes, solitaria, numeriche)“. Quello che molti si chiederanno è: “ok Francesco, ma tutte queste teorie a cosa servono, quale […]

Read the rest of this entry »

Fenomeni ondosi su strutture offshore – teorie non lineari (trocoidale, cnoidale, di Stokes, solitaria, numeriche)


1. INTRODUZIONE AL PROBLEMA Ci sono due aspetti fondamentali che caratterizzano la teoria lineare delle onde: la superficie sinusoidale del profilo d’onda; l’orbita circolare delle particelle di fluido. Per capire meglio questi due aspetti ci possiamo riferire alla seguente immagine (tratta da: “Coastal Defense Systems I – Chapter 5” di Patrick Holmes, Professore all’Imperial College […]

Read the rest of this entry »

Fenomeni ondosi su strutture offshore – teoria lineare delle onde (Teoria di Airy)


L’idea di scrivere questo articolo è nata dopo uno scambio di corrispondenza con un progettista di strutture offshore: l’ing. Bertolli (che mi permetto di citare e che ringrazio per i complimenti fatti al sito). Dalla discussione è emerso che un aspetto interessante riguardante la progettazione di tali strutture sia il calcolo delle sollecitazioni derivanti dal […]

Read the rest of this entry »

Terremoto in Abruzzo: il meccanismo di piano soffice nel crollo degli edifici


Nell’articolo precedente abbiamo parlato di alcune delle cause che hanno portato al crollo di svariati edifici a seguito del terremoto in Abruzzo. Sempre in attesa delle necessarie perizie, abbiamo individuato problemi come: scarso impiego delle staffe nei pilastri e nei nodi, se non totale assenza in alcuni casi; meccanismi di piano debole; ribaltamenti fuori piano […]

Read the rest of this entry »

Terremoto in Abruzzo: le staffe, queste sconosciute…


Prima di azzardare qualsiasi conclusione sui crolli avvenuti in Abruzzo è opportuno che vengano svolte tutte le indagini del caso, ma a giudicare le prime immagini che arrivano da quei luoghi sembra che effettivamente ci siano un bel po’ di problemi. Giusto per citarne alcuni: scarso impiego delle staffe nei pilastri e nei nodi, se […]

Read the rest of this entry »

ELICOFS – Programma di analisi per scala elicoidale con pianerottolo di riposo


Il progetto di una scala elicoidale, a causa della complessa configurazione geometrica, non è semplice come nel caso di quelle lineari. Nello studio delle scale elicoidali si sono cimentati autori come Cusens, Reynolds, Steedman, … Se alla scala elicoidale aggiungiamo anche un piano di riposo intermedio allora le difficoltà aumentano. CARICHI Per la definizione dei […]

Read the rest of this entry »

Terremoto in Abruzzo: gli "esperti" poco esperti, il culto del risparmio, la preparazione non sufficiente, …


Inauguriamo la rubrica “Riflessioni sul mondo dell’ingegneria” con un tema delicato e su cui si è discusso molto – e spesso in malo modo; ci stiamo riferendo al terremoto avvenuto in Abruzzo, in cui si è avuto il crollo di diversi edifici e quasi 300 morti. Un bollettino di guerra per un sisma che, in […]

Read the rest of this entry »

PROCOID – PROgetto COstruzioni IDrauliche v. 1.3 (dimensionamento serbatoio, blocchi di ancoraggio, verifica statica tubazioni interrate, verifica alla massima pressione, verifica alla massima depressione)


Il PROCOID giunge alla terza edizione con la possibilità di diagrammare l’andamento dei carichi nel terreno per la verifica delle tubazioni interrate. Ma andiamo con ordine: quando vogliamo eseguire questo tipo di verifica dobbiamo anzitutto valutare quali siano le sollecitazioni sulla nostra tubazione. Si hanno: Carico statico da rinterro (la porzione di terreno agente al […]

Read the rest of this entry »

PROCOID – PROgetto COstruzioni IDrauliche v. 1.2 (dimensionamento serbatoio, blocchi di ancoraggio, verifica statica tubazioni interrate, verifica alla massima pressione, verifica alla massima depressione)


Dopo le 1500 richieste dal 23 febbraio 2009 al 3 marzo 2009 per la versione 1.1 di PROCOID, l’autore ha deciso di ampliare il programma con nuovi moduli portando il software alla versione 1.2. Ricapitoliamo le funzioni del programma: dimensionamento di un SERBATOIO: volume di riserva; volume di compenso; volume antincendio; dimensioni in pianta (L1, […]

Read the rest of this entry »