The Structural Engineer's Corner

Eng. Onorio Francesco Salvatore

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte V: copriferro minimo per le tensioni di aderenza con il calcestruzzo


Nella parte III degli articoli sul tema abbiamo accennato al copriferro da adottare per le nostre armature metalliche in funzione della categoria ambientale. In quell’articolo abbiamo visto una serie di esempi con condizioni ambientali diverse che davano luogo a copriferri diversi. Quello che ci chiediamo ora è: il copriferro dipende solo dalla classe ambientale? La […]

Read the rest of this entry »

Piastre in cemento armato: come disporre le armature metalliche attorno ai fori


In questo breve articolo tocchiamo un argomento interessante quanto ricorrente: i fori nelle piastre. Quando si progettano opere come impianti di trattamento acque (comparti biologici, disoleatori, dissabbiatori, trattamento fanghi, ecc) si ricorre a pareti in cemento armato variamente forate in maniera tale da consentire il passaggio del liquido secondo percorsi prestabiliti. La presenza di un […]

Read the rest of this entry »

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte IV: la scelta del diametro massimo dell’inerte


Nell’ultimo articolo sull’argomento abbiamo visto come il diametro dell’inerte sia un’informazione importante da fornire nella nostra relazione e soprattutto sulle nostre tavole grafiche. Il diametro dell’inerte, infatti, non solo è legato ad altre caratteristiche del calcestruzzo ma se non viene scelto adeguatamente può causare problemi operativi in cantiere. Ma come scegliere il diametro adeguato? Il […]

Read the rest of this entry »

Coefficienti parziali di sicurezza (DM 2008 ed Eurocodici): come si determinano?


L’articolo di oggi risponde più all’esigenza di soddisfare una curiosità piuttosto che ad un’utilità pratica per i professionisti dell’ingegneria. Sicuramente quelli più curiosi tra voi si saranno chiesti in che maniera vengono definiti i coefficienti parziali per le resistenze. Ad esempio, riferiamoci al Capitolo 4 “Costruzioni civili e industriali” del D.M. 14 gennaio 2008, in […]

Read the rest of this entry »

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte III: schede riepilogative per ogni classe di esposizione


Negli articoli precedenti abbiamo parlato della classe di resistenza e della classe di esposizione, vedendo anche come gli “utili riferimenti” richiamati dalle Norme Tecniche per le Costruzioni siano in realtà poco chiari ed anzi contrastanti. Abbiamo inoltre visto come ci siano altre informazioni da dare quando si prescrive il calcestruzzo da impiegare, come: – massimo […]

Read the rest of this entry »

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte II: la difficile scelta della classe del calcestruzzo e la selva oscura degli “utili riferimenti”


Nella prima parte dell’articolo abbiamo visto come nel prescrivere il calcestruzzo da impiegare siano di fondamentale importanza sia la classe di resistenza quanto la classe di esposizione. Prima di passare in rassegna le altre indicazioni da fornire, desidero soffermarmi su un aspetto che più volte è stato evidenziato nell’articolo precedente: la normativa fissa dei valori […]

Read the rest of this entry »

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte I: classe di resistenza e classe di esposizione


Un aspetto di fondamentale importanza nella progettazione strutturale è la prescrizione del calcestruzzo, ovvero indicare in maniera chiara caratteristiche quali composizione e resistenza meccanica, valori del copriferro e regole di manutenzione. In questa prima parte vedremo la prescrizione riguardante classe di resistenza e classe di esposizione, aspetti che risultano intimamente collegati. Nella seconda parte ritorneremo […]

Read the rest of this entry »

Terremoto in Abruzzo: gli "esperti" poco esperti, il culto del risparmio, la preparazione non sufficiente, …


Inauguriamo la rubrica “Riflessioni sul mondo dell’ingegneria” con un tema delicato e su cui si è discusso molto – e spesso in malo modo; ci stiamo riferendo al terremoto avvenuto in Abruzzo, in cui si è avuto il crollo di diversi edifici e quasi 300 morti. Un bollettino di guerra per un sisma che, in […]

Read the rest of this entry »

Piastra vincolata ai bordi: calcoli manuali vs. SAP2000


Nell’articolo precedente abbiamo visto quali siano le teorie cui fa riferimento il SAP2000 nel calcolo di una trave su suolo elastico ed abbiamo anche appurato che quegli stessi calcoli possono tranquillamente essere effettuati a mano con una differenza tra i risultati dell’ordine dell’1% (vedi: trave su suolo elastico: calcoli manuali vs. SAP2000). Adesso passiamo dalla […]

Read the rest of this entry »