The Structural Engineer's Corner

Eng. Onorio Francesco Salvatore

Interventi con FRP e D.M. 14 gennaio 2008

Written By: Francesco Salvatore Onorio - Dec• 08•11

Recentemente, mi è stato posto un quesito riguardante l’applicabilità degli interventi con FRP nell’ambito delle disposizioni del D.M. 14 gennaio 2008 e desidero condividere con voi la risposta data.

Sostanzialmente, il mio interlocutore temeva che in base al (succinto) paragrafo 4.6 del D.M. suddetto le FRP non potessero adottarsi se non previa autorizzazione del Servizio Tecnico Centrale. Tale paragrafo recita quanto segue:

I materiali non tradizionali o non trattati nelle presenti norme tecniche potranno essere utilizzati per la realizzazione di elementi strutturali od opere, previa autorizzazione del Servizio Tecnico Centrale su parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, autorizzazione che riguarderà l’utilizzo del materiale nelle specifiche tipologie strutturali proposte sulla base di procedure definite dal Servizio Tecnico Centrale.

Quella che segue è la mia risposta (la quale è, ovviamente, un semplice parere con elementi a supporto della mia tesi).

Il punto incriminato, ovvero il paragrafo 4.6 “Costruzioni di altri materiali”, è da intendersi riferito a materiali non normati e per i quali non sono disponibili indicazioni progettuali ufficiali. Gli interventi in FRP, al contrario, sono trattati in maniera estesa in diversi documenti ufficiali e riconosciuti.

A sostegno di questa tesi, già nella Circolare n. 617 del 2 febbraio 2009 vi è un esplicito riferimento ad interventi con FRP. In particolare, ci si riferisce all’Appendice al Cap. C8, in cui è presente il parafrafo C8A.7.3Placcatura e fasciatura in materiali compositi“. In tale paragrafo non solo viene citato il tipo di intervento suddetto, ma vengono esplicitate anche le finalità (aumento resistenza a taglio di pilastri e pareti, aumento duttilità, ecc).

Ancora: alla fine del paragrafo suddetto vengono forniti anche riferimenti tecnici ufficiali da adottare per le “verifiche di sicurezza degli elementi rafforzati con FRP“, ovvero le CNR-DT 200/04.

Ad ulteriore sostegno di tale tesi, il 24 luglio 2009 l’Assemblea Generale del Consiglio Superiore dei LL.PP. ha approvato le “Linee guida per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Collaudo di Interventi di Rinforzo di strutture di c.a., c.a.p. e murarie mediante FRP“.

L’impiego di tale Linee Guida, approvate proprio dal Consiglio Superiore stesso, è consentito anche dal D.M. 2008, in particolare dal Cap. 12 “Riferimenti tecnici”. In esso si precisa che:

in mancanza di specifiche indicazioni, a integrazione delle presenti norme e per quanto con esse non in contrasto, possono essere utilizzati i documenti di seguito indicati che costituiscono riferimenti di comprovata validità

tra cui figurano:

– Istruzioni del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici;
– Linee Guida del Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici;
– Linee Guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale e successive modificazioni del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, come licenziate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e ss. mm. ii.;
– Istruzioni e documenti tecnici del Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.).

E’ addirittura consentito l’uso di codici internazionali, purché

sia dimostrato che garantiscano livelli di sicurezza non inferiori a quelli delle presenti Norme Tecniche.

In tale ottica, dunque, il sintetico paragrafo 4.6 “Costruzioni di altri materiali” è da intendersi come limitativo per i soli materiali per i quali non vi è alcun tipo di informazione riconosciuta dagli enti ufficiali e per i quali, quindi, non è possibile dimostrare il rispetto del livello di sicurezza se non previo parere positivo del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

.

.

.

E con questo è tutto.

Ringrazio l’ing. Domenico Brigante, Partner and Technical director presso OLYMPUS-FRP & Brigante Engineering Group per alcuni utili spunti di riflessione sulla questione FRP.

.

Per chiarimenti, segnalazioni ed altro è possibile contattare l’autore a:

onorio@strutturista.com

Ing. Onorio Francesco Salvatore

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *