The Structural Engineer's Corner

Eng. Onorio Francesco Salvatore

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte III: schede riepilogative per ogni classe di esposizione

Written By: Francesco Salvatore Onorio - Mar• 08•11

Negli articoli precedenti abbiamo parlato della classe di resistenza e della classe di esposizione, vedendo anche come gli “utili riferimenti” richiamati dalle Norme Tecniche per le Costruzioni siano in realtà poco chiari ed anzi contrastanti. Abbiamo inoltre visto come ci siano altre informazioni da dare quando si prescrive il calcestruzzo da impiegare, come:

massimo rapporto acqua/cemento;

contenuto minimo di cemento;

contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata);

altri requisiti specifici.

Un’indicazione che non deve mancare, ad esempio, è il diametro massimo dell’aggregato, il quale deve essere scelto in funzione del copriferro e della larghezza della sezione minima. Ricordando come il copriferro sia collegato alla classe del calcestruzzo, risulta evidente come tutte le variabili siano collegate (su questo aspetto torneremo in seguito per un approfondimento).

Qui di seguito è riportato un riassunto dei vari requisiti per ogni classe di esposizione con riferimento a quanto riportato da un produttore, come la Prebeton calcestruzzi S.r.l. di Terranuova Bracciolini (AR).

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE X0
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Assenza di rischio di corrosione o attacco

Prescrizioni ambientali:
Ambienti interni con umidità relativa dell’aria molto bassa
Calcestruzzi non armati in ambienti interni con umidità relativa dell’aria molto bassa e/o in suolo non aggressivo o in acqua non aggressiva.
Calcestruzzi non armati soggetti ai cicli bagnato – asciutto in assenza di abrasione gelo o attacco chimico.

Specifiche ambientali: Calcestruzzi privi di armatura o inserti metallici: tutte le esposizioni eccetto dove c’è gelo – disgelo, o attacco chimico
Calcestruzzi con armatura o inserti metallici : in ambienti molto asciutti.

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C12/15 con fck.cyl = 12 N/mm2 e fck.cube = 15 N/mm2 (prescrizione UNI 11104)
C16/20 con fck.cyl = 16 N/mm2 e fck.cube = 20 N/mm2 (nelle norme UNI EN 206-1 e UNI 11104 non fa parte nella classe XC1)

Massimo rapporto A/C: Nessuna prescrizione

Contenuto minimo di cemento: Nessuna prescrizione

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XC1
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Corrosione indotta da carbonatazione

Prescrizioni ambientali:
Ambienti interni di edifici con umidità relativa dell’aria bassa
Fondazioni sotto la falda acquifera non aggressiva

Specifiche ambientali: Asciutto o permanente bagnato

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C25/30 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (prescrizione UNI 11104)
C20/25 con fck.cyl = 20 N/mm2 e fck.cube = 25 N/mm2 (norma UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,60 (norma UNI 11104)
0,65 (norma UNI EN 206-1)

Contenuto minimo di cemento:
300 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S2, S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XC2
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Corrosione indotta da carbonatazione

Prescrizioni ambientali:
Strutture di contenimento liquidi non aggressivi e fondazioni
Fondazioni in acqua o terreno non aggressivo

Specifiche ambientali: Bagnato, raramente asciutto

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C25/30 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2

Massimo rapporto A/C:
0,60

Contenuto minimo di cemento:
300 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S2, S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XC3
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Corrosione indotta da carbonatazione

Prescrizioni ambientali:
Ambienti esterni riparati dalla pioggia e/o interni con umidità relativa dell’aria moderata e alta

Specifiche ambientali: Umidità moderata

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C28/35 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 30 N/mm2 e fck.cube = 37 N/mm2 (UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,55

Contenuto minimo di cemento:
320 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S2, S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XC4
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Corrosione indotta da carbonatazione

Prescrizioni ambientali:
Ambienti esterni non riparati dalla pioggia (soggetti ad alternanze bagnato – asciutto) con calcestruzzo strutturale e faccia a vista.
Contatto con l’acqua diverso dalla classe XC2

Specifiche ambientali: Alternanza bagnato asciutto

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C32/40 con fck.cyl = 32 N/mm2 e fck.cube = 40 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 30 N/mm2 e fck.cube = 37 N/mm2 (UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,50

Contenuto minimo di cemento:
340 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S2, S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XD1
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Corrosione indotta da cloruri esclusi quelli provenienti dall’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Strutture soggette a spruzzi d’acqua contenenti cloruri

Specifiche ambientali: Umidità moderata

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C28/35 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 30 N/mm2 e fck.cube = 37 N/mm2 (UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,55

Contenuto minimo di cemento:
320 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XD2
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Corrosione indotta da cloruri esclusi quelli provenienti dall’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Strutture immerse totalmente in acqua contenente cloruri

Specifiche ambientali: Bagnato, raramente asciutto

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C32/40 con fck.cyl = 32 N/mm2 e fck.cube = 40 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 30 N/mm2 e fck.cube = 37 N/mm2 (UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,50 (UNI 11104)
0,55 (UNI 206-1)

Contenuto minimo di cemento:
340 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XD3
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Corrosione indotta da cloruri esclusi quelli provenienti dall’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Strutture soggette agli agenti disgelanti o agli spruzzi contenenti agenti disgelanti. Strutture con una superficie immersa nell’acqua contenente cloruri e l’altra esposta all’aria.

Specifiche ambientali: Alternanza bagnato asciutto

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C35/45 con fck.cyl = 35 N/mm2 e fck.cube = 45 N/mm2

Massimo rapporto A/C:
0,45

Contenuto minimo di cemento:
360 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XS1
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Corrosione indotta dai cloruri presenti nell’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Calcestruzzo armato ordinario o precompresso con elementi strutturali sulle coste o in prossimità

Specifiche ambientali: Esposizione alla salsedine ma non direttamente in contatto con l’acqua di mare

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C32/40 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 206-1)

Massimo rapporto A/C: 0,50

Contenuto minimo di cemento: 340 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XS2
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Corrosione indotta dai cloruri presenti nell’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Calcestruzzo armato ordinario o precompresso di strutture marine completamente immerse in acqua

Specifiche ambientali: permanentemente sommerso

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C35/45 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2

Massimo rapporto A/C: 0,45

Contenuto minimo di cemento: 360 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XS3
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Corrosione indotta dai cloruri presenti nell’acqua di mare

Prescrizioni ambientali:
Calcestruzzo armato ordinario o precompresso con elementi strutturali esposti alla battiglia o alle zone soggette agli spruzzi ed onde del mare

Specifiche ambientali: ciclicamente asciutto e bagnato

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C35/45 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2

Massimo rapporto A/C: 0,45

Contenuto minimo di cemento: 360 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XF1
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Attacco dai cicli di gelo/disgelo con o senza sali disgelanti

Prescrizioni ambientali:
Strutture verticali soggette alla pioggia ed al gelo.
Strutture orizzontali non soggette alla saturazione d’acqua ma soggette alla pioggia, all’acqua e al gelo

Specifiche ambientali: Moderata saturazione d’acqua, in assenza di agente disgelante

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C32/40 con fck.cyl = 32 N/mm2 e fck.cube = 40 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 30 N/mm2 e fck.cube = 37 N/mm2 (UNI EN 206-1)

Massimo rapporto A/C:
0,50 (UNI 11104)
0,55 (UNI 206-1)

Contenuto minimo di cemento:
320 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XF2
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio: Attacco dai cicli di gelo/disgelo con o senza sali disgelanti

Prescrizioni ambientali:
Strutture verticali soggette alla pioggia ed al gelo ed esposte direttamente o indirettamente agli agenti disgelanti .
Strutture orizzontali non soggette alla saturazione d’acqua ma soggette alla pioggia, all’acqua, al gelo e direttamente o indirettamente agli agenti disgelanti.

Specifiche ambientali: Moderata saturazione d’acqua, in presenza di agente disgelante

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C25/30 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2

Massimo rapporto A/C:
0,50 (UNI 11104)
0,55 (UNI 206-1)

Contenuto minimo di cemento:
340 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): 3,0% (UNI 11104)

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XF3
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Attacco dai cicli di gelo/disgelo con o senza sali disgelanti

Prescrizioni ambientali:
Strutture orizzontali dove l’acqua può accumularsi e in presenza di gelo.
Strutture soggette a frequenti bagnature ed esposti al gelo.

Specifiche ambientali: Elevata saturazione d’acqua, in assenza di agente disgelante

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C25/30 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 206-1)

Massimo rapporto A/C: 0,50

Contenuto minimo di cemento: 340 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): 3,0% (UNI EN 11104)

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XF4
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Attacco dai cicli di gelo/disgelo con o senza sali disgelanti

Prescrizioni ambientali:
Strutture orizzontali esposte al gelo ed ai sali disgelanti in modo diretto o indiretto.
Strutture soggette a frequenti bagnature ed esposti al gelo in presenza di agenti disgelanti o acqua di mare.

Specifiche ambientali: Elevata saturazione d’acqua, con presenza di agente antigelo oppure acqua di mare

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C28/35 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 206-1)

Massimo rapporto A/C: 0,45

Contenuto minimo di cemento: 360 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): 3,0% (UNI EN 11104)

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XA1
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Attacco chimico

Prescrizioni ambientali:
Contenitori di fanghi e vasche di decantazione.
Contenitori e vasche per acque reflue

Specifiche ambientali: Ambiente chimicamente debolmente aggressivo

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C28/35 con fck.cyl = 28 N/mm2 e fck.cube = 35 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 206-1)

Massimo rapporto A/C: 0,55

Contenuto minimo di cemento: 320 kg/m3 (UNI 11104)

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 10 mm; Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XA2
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Attacco chimico

Prescrizioni ambientali:
Strutture in contatto con terreni aggressivi

Specifiche ambientali: Ambiente chimicamente moderatamente aggressivo

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C32/40 con fck.cyl = 32 N/mm2 e fck.cube = 40 N/mm2 (UNI 11104)
C30/37 con fck.cyl = 25 N/mm2 e fck.cube = 30 N/mm2 (UNI 206-1)

Massimo rapporto A/C: 0,50

Contenuto minimo di cemento:
340 kg/m3 (UNI 11104)
E richiesto l’impiego di cementi resistenti ai solfati

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

PRODOTTI CLASSE ESPOSIZIONE XA3
Secondo la UNI EN 206-1 e UNI 11104

Prescrizioni rischio:Attacco chimico

Prescrizioni ambientali:
Strutture in contatto con acque industriali fortemente aggressive
Contenitori per liquami provenienti da allevamenti animali
Torri di raffreddamento di fumi e gas di scarico industriali

Specifiche ambientali: Ambiente chimicamente fortemente aggressivo

Minime classi di resistenza che soddisfano le suddette condizioni:
C35/45 con fck.cyl = 35 N/mm2 e fck.cube = 45 N/mm2

Massimo rapporto A/C: 0,45

Contenuto minimo di cemento:
360 kg/m3 (UNI 11104)
E richiesto l’impiego di cementi resistenti ai solfati

Contenuto d’aria inglobata (oltre l’aria intrappolata): Nessuno

Diametro massimo dell’aggregato usato nel calcestruzzo:
Dmax = 20 mm; Dmax = 31,5 mm

Classi di consistenza del calcestruzzo: S3, S4, S5

Documentazione tecnica corrispondente:
Relazione tecnica di fornitura
Prove sugli aggregati
Prove sull’acqua d’impasto
Documentazione di conformità e tecnica sui cementi
Schede tecniche sugli additivi

E con questo è tutto. Ci diamo appuntamento con la quarta parte e ringraziamo la Prebeton calcestruzzi S.r.l. di Terranuova Bracciolini (AR) per le schede sintetiche sulla classe di esposizione.

Qui di seguito gli articoli precedenti:

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte I: classe di resistenza e classe di esposizione;

Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte II: la difficile scelta della classe del calcestruzzo e la selva oscura degli “utili riferimenti”.

Per chiarimenti, segnalazioni ed altro è possibile contattare l’autore a:

onorio@strutturista.com

Ing. Onorio Francesco Salvatore

Per chiarimenti, segnalazioni ed altro è possibile contattare l’autore a:

onorio@strutturista.com

 

Ing. Onorio Francesco Salvatore

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

6 Comments

  1. Tindaro Battaglia says:

    Questi articoli sul CLS e le classi di esposizione stanno chiarendo molti miei dubbi, complimenti francesco, continua così 😉


  2. Gentilissimo. I complimenti di una bravo collega come te sono ancora più apprezzati.

    Saluti.

  3. Nello says:

    chiarissimo come al solito. grazie.

  4. Enzo Montini says:

    I complimenti anche da parte mia.
    Analitico, preciso, utile!
    Con stima. Enzo – Brescia


  5. […] – Come prescrivere le opere in calcestruzzo – parte III: schede riepilogative per ogni classe di esp…; […]


  6. Mi associo ai complimenti degli altri, ma oggi (28-4-2014) non compaiono più le figure in questo post, escluso la prima. Problemi di diritto d’autore? Potresti inviarmele con una mail? Mi sarebbero utili per un contenzioso giudiziario. Grazie per l’attenzione. Fausto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *