The Structural Engineer's Corner

Eng. Onorio Francesco Salvatore

PROCOID – PROgetto COstruzioni IDrauliche v. 1.3 (dimensionamento serbatoio, blocchi di ancoraggio, verifica statica tubazioni interrate, verifica alla massima pressione, verifica alla massima depressione)

Written By: Francesco Salvatore Onorio - Mar• 10•09

grafico-carichi1

Il PROCOID giunge alla terza edizione con la possibilità di diagrammare l’andamento dei carichi nel terreno per la verifica delle tubazioni interrate. Ma andiamo con ordine: quando vogliamo eseguire questo tipo di verifica dobbiamo anzitutto valutare quali siano le sollecitazioni sulla nostra tubazione. Si hanno:

  • Carico statico da rinterro (la porzione di terreno agente al di sopra dell’estradosso);
  • sovraccarico dinamico (il traffico veicolare);
  • sovraccarico statico (eventuale ulteriore carico fisso oltre al rinterro);
  • carico idrostatico (il carico da falda);
  • carico da fluido trasportato.

La somma di questi carichi è l’azione da prendere in considerazione. A seconda che la nostra tubazione sia rigida o flessibile si eseguono verifiche diverse (carico massimo nel primo caso, deformazione massima nel secondo).

Risulta altresì evidente che a profondità elevate il carico statico del rinterro diventa enorme, mentre quello dinamico praticamente non si risente. Al contrario, in prossimità della superficie la colonnina di terreno diviene esigua, mentre il traffico comincia a dare problemi eccessivi.

Andando a diagrammare le funzioni dei carichi al variare della quota di posa possiamo individuare una sorta di range consigliabile, come visibile nella foto in alto.

Il grafico è limitato alla fascia di terreno che va da 0 a 6 metri (specifico per il sistema fognario), ma il programma consente comunque di calcolare i carichi a qualsivoglia quota.

Da notare che il grafico si può scalare a piacimento, così come è possibile visualizzare le coordinate dei punti (profondità ; carico agente) semplicemente passandoci il mouse sopra:

zoom-carichi

Cliccando col tasto destro nell’area del grafico si aprirà una finestra mostrante varie opzioni, tra cui la possibilità di stampare velocemente:

carichi-stampa22

o di salvare il tutto negli appunti per incollarlo velocemente nelle relazioni:

clipboard

Ricordiamo a questo punto le altre funzioni del programma:

  1. dimensionamento di un SERBATOIO:
    • volume di riserva;
    • volume di compenso;
    • volume antincendio;
    • dimensioni in pianta (L1, L2, H);
    • scarico di fondo;
    • scarico di troppo pieno;
    • collegamento alla canaletta di scarico;
    • pozzetto di shuntaggio con verifica del tempo di contatto per la preclorazione;
  2. verifica dei BLOCCHI DI ANCORAGGIO:
    • carico di collaudo;
    • spinta agente;
    • verifica allo scorrimento;
    • verifica al ribaltamento;
    • verifica di resistenza del terreno;
    • verifica di resistenza del calcestruzzo;
  3. verifica statica delle TUBAZIONI INTERRATE;
    • tipo di trincea (stretta/larga, come richiesto da normativa per beneficiare dell’attrito delle pareti);
    • tipo di tubazioni (rigida/flessibile per controllo, rispettivamente, del carico ultimo o delle deformazioni);
    • coefficiente di attrito rinterro-pareti;
    • coefficiente di Marston;
    • carico statico rinterro;
    • sovraccarico dinamico (funzione della tipologia di rete di traffico e del tipo di mezzi);
    • sovraccarico statico;
    • sovraccarico idrostatico;
    • carico da fluido trasportato;
    • carico totale;
    • reazione laterale del terreno con definizione della qualità della costipazione;
    • diagramma dei carichi al variare della quota di posa;
  4. verifica alla MASSIMA PRESSIONE INTERNA tramite relazione di Mariotte;
  5. verifica alla MASSIMA DEPRESSIONE INTERNA tramite relazione di Allievi.

In dettaglio, ecco la schermata per il dimensionamento del serbatoio:

Blocco di ancoraggio:

ancoraggio

Verifica statica delle tubazioni interrate:

Gli aspetti fondamentali cui porre attenzione sono:

  1. tipo di tubazione (rigida o flessibile) in base alla quale varia il tipo di verifica da effettuare: allo schiacciamento in un caso, alla deformazione laterale nell’altro;
  2. il tipo di trincea (larga o stretta) in base alla quale il programma stabilisce se è possibile contare sull’azione attritiva delle pareti dello scavo nel valutare il carico della porzione di terreno presente sulla tubazione.

Cliccando su “Esegui verifiche“, dunque, si aprirà una schermata oppure un’altra a seconda del tipo di verifica da effettuare; ecco quella relativa ad una tubazione flessibile:

Ed ecco quella relativa ad una tubazione rigida:

Per approfondimenti sui coefficienti da usare e sulla teoria in generale si rimanda alla bibliografia specifica.

E’ molto importante specificare il tipo di rete di traffico presente al di sopra della tubazione, così come la tipologia dei mezzi e la qualità della costipazione, altrimenti il programma vi segnalerà l’assenza di dati in un’apposita finestra di errore.

Verifica alla massima pressione:

massimapressioneschermata

Verifica alla massima depressione:

massimadepressioneschermata

L’autore non è responsabile dell’uso del software e declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze dirette, indirette o accidentali.

Il costo per rientrare del tempo speso a programmare PROCOID e ad ascoltare i suggerimenti per migliorare il programma è di 9.99 €.

Download at just 9.99

N.B. IL PROGRAMMA E’ IMPOSTATO PER USARE IL PUNTO COME SEPARATORE DECIMALE. IN CASO DI ERRORI, PRESTATE ATTENZIONE ALLE OPZIONI INTERNAZIONALI DEL VOSTRO SISTEMA OPERATIVO.


Per chiarimenti, segnalazioni ed altro è possibile contattare l’autore a:

onorio@strutturista.com

Ing. Onorio Francesco Salvatore

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

28 Comments

  1. matteo l. says:

    salve, sarei molto interessato al programma. mi dice dice come poterlo reperire? grazie


  2. Salve Matteo,

    il programma è in lavorazione per aggiungere sempre più funzioni. Anche il nome è provvisorio.
    La versione definitiva sarà pubblicata con un manuale che conterrà:

    – alcune nozioni teoriche fondamentali;
    – molti esercizi, esempi e progetti di riferimento (il tutto risolvibile anche mediante software);
    – istruzioni sull’uso del programma.

    Saluti.

  3. silvia seba says:

    quando lo pubblicate??

  4. andrea says:

    Molto interessante,
    aspetto con ansia e vi auguro buon lavoro!

  5. angelo says:

    sono interessato al PROCOID, quando sarà disponibile e come riceverlo? grazie


  6. Ciao Angelo,

    è in fase di sviluppo, sia il programma che il manuale che verrà allegato. Il prodotto finale sarà una guida ricca di esempi svolti e da svolgere col PROCOID.

    Appena verrà pubblicata la prima edizione (nel numero di 1000 copie) sarete subito aggiornati tramite questo sito.

  7. Afazio says:

    @ Francesco
    Posso prenotar fin da adesso una delle prime mille copie? Diciamo pure una prenotazione augurale.


  8. Grazie per l’augurio allora. 😉

    Un eventuale riscontro positivo da un tecnico preparato e con esperienza come te sarebbe una bella soddisfazione.

  9. Paolo says:

    Buongiorno.
    Ci sono novità sulla data di uscita?
    Grazie.
    Saluti.

  10. Luca says:

    Salve, sono alle prese con il calcolo di una condotta in pressione interrata per un progetto preliminare. Mi chiedevo se al momento è possibile reperire il tuo programma.

  11. enzo says:

    Il software sarebbe utilissimo. E’ possibile averne una anteprima?

  12. Danilo says:

    Salve, mi unisco al coro degli interessati, sia al programma che al manuale, sperando di essere ancora fra i primi mille…

  13. gennaro says:

    scusa sarei interessato anche io….sono uno studente…davvero interessante!!!

  14. Pasquale says:

    sono uno studente di ingegneria e vorrei sapere anche io come ricevere il programma e il manuale allegato

  15. taripaolo says:

    Per cortesia vorrei sapere al più presto
    cosa si intende per carico esercizio He espresso in metri nel calcolo dei blocchi di ancoraggio in procoid?

  16. Marco says:

    Ma allora Procoid è finito e disponibile?

  17. alessandro says:

    ciao sono uno studente di ingegneria, volevo farle i miei complimenti per questo programma che dall’anteprima sembra ottimo e racchiude intorno a se molte caratteristiche utili.

    collegato ad un altro programma come epanet ci si risolverebbero un bel po di problemi

    cmq le porgo i miei saluti

    Alessandro

  18. alberto cappellari says:

    Buongiorno, vorrei sapere se è possibile avere una copia del programma PROCOID?
    grazie mille


  19. Ciao Alberto,
    al momento non è possibile perché è in fase di ultimazione il manuale che sarà allegato ad esso.

    Appena ci sarà la pubblicazione lo comunicherò prontamente tramite questo sito.

  20. gianluca says:

    vorrei sapere se è possibile prenotare una copia del manuale?
    grazie
    gianluca


  21. […] Ad ogni modo, è possibile che l’argomento possa essere incluso nella versione 1.4 del PROCOID; si veda l’articolo “PROCOID – PROgetto COstruzioni IDrauliche v. 1.3 (dimensionamento serbatoio, blocchi di ancoraggio…“. […]


  22. […] PROCOID – PROgetto COstruzioni IDrauliche v. 1.3 (dimensionamento serbatoio, blocchi di ancoraggio… […]

  23. nello says:

    dove si puo’ scaricare procoid 1.3 ?

    grazie.

  24. Vincenzo says:

    Salve, sarei molto interessato al programma PROCOID. Come poso fare per scaricarlo o comprarlo?

  25. Nicola Mori says:

    Ciao,
    vorrei sapere se è possibile avere il manuale del sofware.

    Saluti.

  26. sabino zingaro says:

    iniziativa lodevole. voglio usare prima i programmi e poi esprimere un giudizio sulla gestione degli stessi. sono sabino zingaro ingegnere in sala consilina-sa di anni 63.
    la mia prima difficoltà è scaricare i programmi, spero proprio di riuscirci nel giro di qualche giorno. bravi!!!


  27. I do not know if it’s just me or if everyone else
    experiencing problems with your site. It seems like some of the written text on your content are running off the screen. Can somebody else please provide feedback and let me know if this is happening to them as
    well? This could be a problem with my web browser because I’ve had this happen before.
    Thanks

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *